lunedì 05 dicembre | 15:47
pubblicato il 16/set/2015 17:07

Calderoli a processo per diffamazione contro Kyenge

Ma il Senato vota no a reato di isigazione all'odio razziale

Calderoli a processo per diffamazione contro Kyenge

Milano (askanews) - Il leghista Roberto Calderoli andrà a processo con l'accusa di diffamazione per aver insultato durante una festa della Lega nel 2013 l'allora ministro Cécile Kyenge, paragonandola a un orango.

Il via libera è arrivato dall'assemblea del Senato che ha votato a favore dell'autorizzazione a procedere nei confronti del vicepresidente del Senato solo per il reato di diffamazione mentre l'ha respinta per l'ipotesi di reato di istigazione all'odio razziale. Per l'Aula le dichiarazioni di Calderoli erano opinioni espresse da un parlamentare nell'esercizio delle sue funzioni, dunque secondo la Costituzione italiana "insindacabili".

Calderoli ha ribadito le sue scuse, già presentate a ridosso del fatto quando in molti chiedevano le sue dimissioni da vicepresidente del Senato. "Subito dopo mi sarei tagliato la lingua - ha detto - nel corso del comizio ho sbagliato".

Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari