venerdì 24 febbraio | 12:15
pubblicato il 03/dic/2013 12:33

Calcio: Dassu', condanna teppisti. Ma da Polonia tutela e chiarezza

(ASCA) - Roma, 3 dic - ''Esprimiamo ferma condanna degli atti di teppismo ovunque effettuati. Ma al tempo stesso ci aspettiamo che un paese amico e partner come la Polonia agisca a tutela dei nostri connazionali''. Questa la posizione del governo italiano in merito ai 22 tifosi laziali ancora trattenuti nelle carceri polacche dopo gli incidenti a Varsavia della scorsa settimana, illustrata dal vice ministro degli Esteri, Marta Dassu', che ha riferito alla Camera sulla vicenda. Nel colloquio telefonico avuto ieri con il suo omologo polacco, Sikorski, il ministro degli Esteri, Bonino, ha chiesto ''che si adoperi affinche' vengano rilasciati su cauzione tutti i connazionali detenuti'', ha ribadito Dassu' sottolineando che il capo della Farnesina ha chiesto anche ''chiarezza'' alla Polonia ed una ''relazione governativa sugli eventi che hanno portato ad arresti. Il ministro polacco si e' impegnato a collaborare'', ha informato ancora dassu'.

stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Orlando in campo a primarie Pd: mi candido, serve responsabilità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech