mercoledì 07 dicembre | 21:40
pubblicato il 20/ago/2014 09:36

Cacciari: il Papa abbandona l'idea di "guerra giusta" di Wojtyla

"Io dal Papa mi aspetto qualcosa di piu', valori assoluti" (ASCA) - Roma, 20 ago 2014 - Parlando di liceita' a fermare, anche militarmente, gli jihadisti dell'Is in Iraq, Papa Francesco "ha abbandonato completamente l'idea cattolica di 'guerra giusta'", secondo Massimo Cacciari: "Quando io stablisco che la guerra deve essere fondata sul diritto internazionale, il cui organo effettivo e' rappresentato dalle Nazioni Unite, non ha piu' senso parlare di 'guerra giusta'. La categoria di giusto non ha a che fare con il diritto positivo".

Il filosofo, ex sindaco di Venezia, afferma in un'intervista a Repubblica: "La posizione di Francesco e' fragilissima. La sua e' una posizione che potrebbe sostenere un Renzi o una Merkel. Se mi permette, io dal Papa mi aspetto qualcosa di piu', ossia che mi dica che bisogna intervenire sulla base di valori considerati assoluti. Un grande Papa medievale, se ci fosse un eccidio di cristiani come quello in atto, tenderebbe alla crociata. Per fortuna l'attuale papa non lo e'. Francesco ragiona in termini realistici. Pero' pone alla Chiesa un problema teologico". Anche Wojtyla sostenne l'intervento militare a Sarajevo: "Ma la sua - afferma Cacciari - era ancora un'idea tradizionale di 'guerra giusta'. Wojtyla e' stato l'ultimo grande Papa medievale, che ha chiuso un secolo straordinario. La sua storia appartiene alle tragedie del Novecento. E' stato il Papa che ha sfidato l'impero comunista. Francesco e' il Papa gesuita che percepisce con grande realismo il tramoto dell'Occidente. E teme che il conflitto iracheno possa rendere difficile l'evangelizzazione soprattutto in quelle zone". In questo senso, secondo il filosofo, "la Chiesa cattolica conlfuisce sulle posizioni del diritto positivo che sono proprie dei laici. E non e' un caso che a compiere questo passaggio sia un papa gesuita: e' la posizione di chi vuole contare - secondo la tradizione di quell'ordine - sul piano politico dell'immanenza".

Ska

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Pisapia: pronto a unire sinistra fuori da Pd, dialogo con Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni