venerdì 09 dicembre | 21:02
pubblicato il 26/nov/2013 12:00

Brunetta: per verifica non basta voto fiducia su l.stabilità

Opportuno passaggio formale premier a Camere dopo uscita Fi

Brunetta: per verifica non basta voto fiducia su l.stabilità

Roma, 26 nov. (askanews) - Per la verifica sulla tenuta della maggioranza di governo, dopo l'uscita di Forza Italia, "non basta il voto di fiducia che il governo ha deciso di porre sulla legge di stabilità al Senato. Questo sarà, infatti, il voto su un singolo provvedimento e non sul governo". Lo ha affermato Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia. "Il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini, la fa un po' troppo facile - commenta -. Il governo dovrà prendere atto, nelle forme che riterrà più opportune, del fatto che, dopo l'uscita di Forza Italia dalla maggioranza, è cambiata la natura stessa del governo Letta-Alfano. Non possiamo più definirla una grande coalizione o un esecutivo di larghe intese, forse possiamo azzardarci a chiamare questa strana nuova alleanza 'di centrosinistra'". "In un Paese normale, seguendo anche la prassi costituzionale, il presidente del Consiglio, Enrico Letta, dovrebbe recarsi immediatamente al Quirinale - sostiene Brunetta - per riferire al capo dello Stato, Giorgio Napolitano, di quanto accaduto e decidere se presentarsi dimissionario alle Camere per chiedere la fiducia su una nuova base programmatica e con una nuova maggioranza a suo sostegno". "Venendo a mancare un partito come Forza Italia ci sembra opportuno - insiste il presidente dei deputati di Forza Italia - un passaggio formale da parte del presidente del Consiglio alle Camere, in modo che il Parlamento e il Paese possano vivere con chiarezza questa nuova fase della legislatura: Forza Italia all'opposizione e la formazione, semmai ci sarà, di una nuova maggioranza a sostegno del governo Letta-Alfano. Il tutto alla luce del sole. Tanto sul piano politico, quanto su quello delle grandi riforme costituzionali".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina