martedì 28 febbraio | 03:11
pubblicato il 08/feb/2011 09:44

Brindisi, lite condominiale finisce in tragedia: un morto

Pensionato di 65 anni spara e uccide il vicino

Brindisi, lite condominiale finisce in tragedia: un morto

Cellino San Marco (Brindisi), 8 feb. (askanews) - Ha confessato nella notte Salvatore Renna, il pensionato di 65 anni che ieri sera ha ucciso il suo vicino al culmine di una lite di condominio. La vittima, Renato Maizza, operaio edile di 38 anni è stato ammazzato a colpi di pistola a Cellino San Marco (Brindisi). Il presunto assassino, ascoltato dai poliziotti della Squadra Mobile di Brindisi, ha ammesso le sue responsabilità. Renna ha ucciso Maizza utilizzando un'arma che deteneva illegalmente. La vittima è stata colpita quattro volte in pieno petto. Il trentottenne è stato soccorso dai sanitari del 118 ma è morto durante il trasporto in ospedale. Alla furia dell'omicida, che accusava Maizza di non pagare le bollette dell'acqua mettendo a rischio l'erogazione per l'intero condominio, è scampato miracolosamente il figlio diciassettenne della vittima.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech