lunedì 05 dicembre | 20:09
pubblicato il 28/giu/2016 12:32

Brexit, Boldrini: preoccupa ma è anche opportunità per rilancio Ue

Il 6 luglio sarò a Berlino per parlarne con presidente Bundestag

Brexit, Boldrini: preoccupa ma è anche opportunità per rilancio Ue

Roma, 28 giu. (askanews) - "Per la Brexit ci è molto dispiaciuto e ci ha molto preoccupato ma è anche una grande opportunità per il rilancio dell'Europa". Ne è convinta la presidente della Camera, Laura Boldrini, che lasciando l'assemblea di Confartigianato ha parlato del ruolo che possono svolgere i Parlamenti europei per far ritrovare slancio all'Unione.

"E' con dispiacere che abbiamo preso atto dell'esito del referendum - osserva Boldrini -. Il Regno Unito è molto legato alle sue tradizioni ma è anche un Paese molto innovativo, non averlo è una grande perdita. Penso che questo sia un momento strategico per noi europeisti e federalisti e che bisogna usarlo al meglio per rilanciare una Ue a due velocità. Una che vada verso una unione federale e l'altra verso forme di partenariato. Non vivo questo momento come un punto di non ritorno - prosegue - ma è il momento di non perdere tempo, di cogliere l'Sos dall'Europa, che ha bisogno di cambiare perchè così non piace a nessuno. Deve essere rinnovata".

"Come presidente della Camera ho sentito questa esigenza più di un anno fa - ricorda Boldrini - e con Francia, Germania e Lussemburgo in temi non sospetti abbiamo firmato il 14 settembre scorso una Dichiarazione di principi che dice questo: c'è bisogno di più Europa, siamo pronti a condividere sovranità, serve una politica economica che punti alla crescita e al lavoro e più attenta all'impatto sociale delle misure economiche e che vada verso una unione federale di Stati".

Oggi, fa sapere la presidente della Camera "sono 15 i presidenti di Assemblea che hanno posto la firma sotto questo documento e che credono nell'integrazione politica. Ma io non mi sono fermata alle istituzioni, ho voluto coinvolgere i cittadini con una consultazione pubblica sul sito della Camera; da qui bisogna ricominciare, da questa consultazione, dal lavoro delle istituzioni. Il 6 luglio sarò a Berlino dove incontrerò il Presidente del Bundestag, ho sentito anche gli altri colleghi e questo sarà il tema" del nostro incontro.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari