giovedì 19 gennaio | 14:15
pubblicato il 25/nov/2014 13:24

Boschi: violenza sulle donne è crimine contro l'umanità

In Italia c'è molto da fare. Governo impegnato costantemente

Boschi: violenza sulle donne è crimine contro l'umanità

Roma, 25 nov. (askanews) - La violenza sulle donne è "un crimine contro l'umanità". Lo ha detto la ministra per le Riforme e i Rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, intervenendo all'iniziativa 'Vincere la partita più importante: quella contro la violenza sulle donne' organizzata all'Aranciera di San Sisto in occasione della giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.

Boschi ha ricordato che "ancora oggi circa 7 donne su 10 subiscono violenza fisica e sessuale e che 600 milioni di donne vivono in paesi che non lo considera un reato. Invece è un crimine contro l'umanità. Il nostro paese è protagonista nella lotta alla violenza sulle donne, è stato uno dei primi paesi ad aver aderito alla convenzione di Istanbul, uno dei primi atti del Parlamento in questa legislatura, riconoscendo che la violenza contro le donne è una violenza contro i diritti umani. Abbiamo fatto molto perché altri paesi aderissero e molto anche per dare attuazione pratica e concreta con pene più aspre per chi commette violenze".

"Sappiamo - ha proseguito Boschi - che si tratta di una lotta dura e che l'impegno delle forze dell'ordine e della magistratura non è sufficiente, dobbiamo prevenire i reati, creare le condizioni di protezione per le donne che trovano il coraggio di denunciare chi commette violenze nei loro confronti, creare l'opportunità perché possano avere una nuova vita".

"C'è un impegno costante del governo - ha assicurato la ministra - per contrastare i fenomeni di violenza e assistere sul territorio le vittime: oggi presenteremo il nuovo piano contro la violenza. La vera partita è quella dell'educazione per imparare a stare insieme uomini e donne nella nostra diversità. La sfida vera sarà quella educativa nelle scuole perché è fondamentale crescere con la consapevolezza che uomini e donne camminano insieme, non c'è uno che va avanti e uno rimane indietro".

"In questo paese - ha concluso Boschi - c'è molto da fare: l'anno scorso oltre 170 donne sono state vittime di violenza. Non possiamo dimenticarci i loro volti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, molti batteri presenti nel neonato vengono dalla madre
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Cern, LHC: Federico Antinori (Infn) responsabile esperimento Alice
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina