martedì 28 febbraio | 15:39
pubblicato il 15/set/2015 15:29

Boschi: tavolo riforme non è saltato, Pd continua a lavorare

Tutti d'accordo a chiudere prima della legge di stabilità

Boschi: tavolo riforme non è saltato, Pd continua a lavorare

Roma, 15 set. (askanews) - "No, non è saltato nessun tavolo. Mi dispiace per quello che dice la senatrice Lo Moro perché abbiamo lavorato seriamente per raggiungere un accordo su vari punti, comprese le funzioni del nuovo Senato". Lo ha detto il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi, arrivando in commissione Affari costituzionali al Senato dove oggi riprende l'esame della riforma.

"Il lavoro va avanti bene e proseguirà nei prossimi giorni - ha aggiunto Boschi - io sono molto fiduciosa".

A chi le chiede se ci sia un problema di numeri a palazzo Madama, il ministro ha risposto: "Non siamo preoccupati per i numeri ma il nostro dovere è per un accordo ampio, continueremo a lavorare nelle prossime ore sapendo che i tempi stringono e che tutti condividono l'impegno della maggioranza a chiudere prima della legge di stabilità".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Vitalizi
M5s: Boldrini calendarizza nostra proposta su pensioni deputati
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech