mercoledì 22 febbraio | 21:32
pubblicato il 07/ago/2014 19:51

Boschi al Senato: impegno governo per referendum su riforme

Calderoli critico: non si puo' condizionare voto finale (ASCA) - Roma, 7 ago 2014 - Il governo si impegna per il referendum confermativo sulla riforma costituzionale. Lo ha ribadito in Aula al Senato il ministro, Maria Elena Boschi, che ha spiegato: "C'e' l'impegno perche' siano i cittadini a decidere se questa riforma entrera' in vigore oppure no, e' un impegno che i partiti di maggioranza hanno assunto e che confermiamo di fare in modo che, anche laddove ci fossero le condizioni per raggiungere i 2/3 dei voti in Parlamento, non saranno raggiunti per scelta politica".

La soluzione non soddisfa il leghista Roberto Calderoli: "o c'e' un impegno del governo in sedi formali, oppure il fatto che ci sia un impegno del governo a non raggiungere i 2/3 dei voti finali" cosi' da essere costretti dalla legge a indire il referendum, "ma e' una contraddizione perche' il governo si impegna in questo modo a condizionare il voto finale, mi sembra una cosa inverosimile".

Gal

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech