lunedì 05 dicembre | 03:46
pubblicato il 10/giu/2011 16:40

Borghezio chiede intervento Ue per trasparenza club Bilderberg

Allontanato con la forza, "Ci hanno trattato da extracomunitari"

Borghezio chiede intervento Ue per trasparenza club Bilderberg

Milano, 10 giu. (askanews) - Gli europarlamentari della Lega prenderanno iniziative in sede europea per fare chiarezza su scopi e partecipanti del Club Bilderberg, in particolari eventuali membri del parlamento europeo o della Bce e per tutelare l'immagine del Parlamento europeo e i diritti fondamentali di un suo membro. Lo ha annunciato l'europarlamentare leghista Mario Borghezio, all'indomani del suo tentato ingresso alla riunione del Club Bilderberg all'hotel Suvretta di St. Moritz, da cui è stato allontanato con la forza assieme al suo assistente Max Bastoni e trattenuto in stato di fermo, secondo la sua ricostruzione, per quasi sei ore nel commissariato di polizia. "La reazione è stata particolarmente violenta. Le forze di sicurezza ci hanno trattato brutalmente e mi hanno picchiato - ha detto Borghezio - Siamo stati trattati un po' da extracomunitari". Borghezio, che ha rivendicato la legittimità della sua azione, è stato oggetto di un provvedimento di allontanamento temporaneo dal Cantone dei Grigioni per tre giorni. "E' un provvedimento illegittimo - ha detto Borghezio in una conferenza stampa organizzata nella sede della Lega di via Bellerio - Credo sia diritto dell'opinione pubblica poter conoscere i contenuti e i nomi dei partecipanti di una riunione che viene definita privata ma a cui partecipano i big della finanza, della politica, qualche selezionato componente dell'industria e del giornalismo, insieme a parlamentari ed ex parlamentari europei". Impedire la partecipazione ai lavori del club, a cui avrebbe voluto assistere da semplice ascoltatore, secondo Borghezio, rappresenta "un vulnus ai nostri diritti di europarlamentare e assistente europarlamentare". "Dopo questa esperienza, con la polizia elvetica e con i mandanti del pestaggio, cioè gli esponenti del club, ora vedo i ragazzi no global sotto un'angolazione molto diversa - ha osservato Borghezio, che ha detto di aver ricevuto la solidarietà dei 'patrioti padani' e del vicepresidente del parlamento europeo Mario Mauro - ha inviato una lettera al presidente del Parlamento europeo Jerzy Buzek con cui chiede l'intervento del Parlamento "a tutela dell'immagine del parlamento stesso e dei diritti fondamentali di un suo membro". La polizia ha perquisito l'europarlamentare leghista e la sua auto ed ha effettuato foto segnaletiche dello stesso Borghezio e di Bastoni. Secondo Francesco Speroni, che ha annunciato un'interrogazione al parlamento europeo, quella di Borghezio è una giusta "provocazione" perché il club Bilderberg "è un'associazione segreta, che evidentemente gode di un regime di extraterritorialità, ma l'Europa è il regno della trasparenza".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari