giovedì 08 dicembre | 15:51
pubblicato il 25/apr/2014 13:18

Bonus Irpef: Coletto (Veneto), dietro burocratese forse tagli sanita'

(ASCA) - Venezia, 25 apr 2014 - ''Con un abile gioco di parole in burocratese i prestigiatori romani probabilmente celano un grosso rischio: nel dl Irpef i tagli alla sanita' ci potrebbero essere, eccome, ad esempio celati sotto la voce spese per beni e servizi, che riguardano anche spese sanitarie''. L'allarme viene dall'assessore alla sanita' della Regione del Veneto, Luca Coletto, reduce dall'incontro tra le Regioni di ieri a Roma.

''Se saranno sacrosanti risparmi basati su fabbisogni e criteri standard - aggiunge l'Assessore - ben vengano, anche perche' vorra' dire che dal Veneto non dovra' uscire nemmeno un euro, ma il rischio che invece si finisca per usare per l'ennesima volta la mannaia trasversale e' alto. Il che sarebbe purtroppo chiaramente consequenziale all'ormai chiaro disegno di Renzi di depotenziare le Regioni, prendendo come pretesto gli sprechi di alcune per colpirle tutte. A questo gioco al massacro io non ci sto. I veneti danno gia' a Roma 21 miliardi di saldo fiscale attivo, hanno i conti della sanita' in ordine, una nuova riforma sanitaria in corso di realizzazione. Togliere altre risorse alla sanita' sarebbe uno scempio. Combatteremo minuto per minuto perche' cio' non accada, ma non sara' facile''.

''Il Governo giura e sperguira che non saranno tagli lineari ma ben selezionati per incidere sugli sprechi? - aggiunge l'Assessore veneto - allora non resta che escludere quelle Regioni dove gli sprechi, se ancora ce ne sono, vanno cercati con il luminol. Non resta che decidere un criterio di premialita', che forse sarebbe piu' giusto chiamare di salvaguardia, per le Regioni che gia' oggi hanno tempi di pagamento ragionevoli ai fornitori, hanno una centrale unica per gli acquisti in sanita', hanno aderito alla 'generosa' offerta del Governo accettando obtorto collo di accendere di fatto un mutuo oneroso con la banca Palazzo Chigi per azzerare i debiti della sanita' verso i creditori''.

res/rus/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Governo
Renzi: ok nuovo governo ma appoggiato da tutti, non temiamo voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni