lunedì 05 dicembre | 09:28
pubblicato il 18/apr/2014 20:01

Bonus Irpef: Brunetta, da Renzi chiacchiere. Non conosce fatti economici

(ASCA) - Roma, 18 apr 2014 - ''Molte chiacchiere, qualche svarione - specie sulla previdenza - e una insufficiente conoscenza dei fatti economici piu' recenti, che hanno caratterizzato la vita dei precedenti governi. Un'esposizione confusa che, al di la degli slogan, non e' riuscita a dare il senso della direzione di marcia, nonostante gli sforzi di Pier Carlo Padoan di introdurre qualche timido elemento di razionalita'. Molte delle misure annunciate fanno, ormai, parte di un antico repertorio. Spesso sono gia' operative nell'ordinamento giuridico vigente. E le novita' introdotte, come il tetto di 240 mila euro per i dirigenti pubblici non graduato per i sottostanti rami dell'Amministrazione rischiano di determinare un caos totale. C'e' il rischio che un qualsiasi sottoposto, con poche responsabilita', abbia una retribuzione simile a quella del vertice delle singole amministrazioni. Altro che regola Adriano Olivetti: espressione alta di un mondo fordista, segnato dalla gerarchia della grande manifattura''. Lo dichiara in una nota Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia.

''I cosiddetti ''tagli intelligenti' che Matteo Renzi propone non sono altro che la vecchia regola dei tagli lineari anche nei numeri: 700 milioni per ciascuno dei grandi comparti dell'Amministrazione. Stato centrale, Regioni ed Enti locali. Giulio Tremonti, che proponeva lo stesso metodo, li aveva giustificati meglio. Il riferimento era all'esperienza di Gordon Brown: lasciare libere le singole amministrazioni di realizzare come meglio ritenevano i tagli richiesti. Dov'e' allora la novita'? Nel ricorrere al web. Ma Matteo Renzi e' a conoscenza della complessa procedura, realizzata con Banca d'Italia, per il controllo in tempo reale della spesa pubblica italiana? Una rete da tempo dedicata, che purtroppo, a causa della complessita' del problema non ha portato ai risultati sperati. Bastera' il computer di casa del singolo cittadino per ottenere risultati migliori? Difficile crederlo'', conclude Brunetta.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari