venerdì 24 febbraio | 03:26
pubblicato il 25/gen/2011 15:54

Bondi/ Voto mozione sfiducia domani alle 17 in Aula Camera

Decisione dopo pressing governo-Pdl. Opposizione voleva slittasse

Bondi/ Voto mozione sfiducia domani alle 17 in Aula Camera

Roma, 25 gen. (askanews) - Si voterà domani intorno alle 17 in Aula alla Camera la mozione di sfiducia nei confronti del ministro dei Beni Culturali, Sandro Bondi, presentata sia da Pd e Idv che dal Terzo Polo. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo di Montecitorio riunitasi questo pomeriggio. I presentatori della mozione avevano chiesto che il voto fosse spostato alla prossima settimana visto che domani saranno assenti dall'Aula i deputati che fanno parte del Consiglio d'Europa impegnato a votare un documento contro le persecuzioni dei cristiani nel mondo. Ma governo e Pdl hanno insistito per la calendarizzazione del voto nel pomeriggio di domani. Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ha quindi stabilito che domani alle 16 inizieranno le dichiarazioni di voto sulla mozione e intorno alle 17 ci sarà il voto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech