martedì 24 gennaio | 02:25
pubblicato il 26/gen/2011 20:00

Bondi/ Enrico Letta: Maggioranza ferma a 314,allargamento fallito

La promessa di Natale del Premier a Bossi si è rivelata un bluff

Bondi/ Enrico Letta: Maggioranza ferma a 314,allargamento fallito

Roma, 26 gen. (askanews) - "Punto a favore su Bondi, punto a sfavore del Governo e di Berlusconi". Il Vicesegretario del Pd Enrico Letta invita a leggere il voto con cui la Camera ha respinto la sfiducia al ministro Sandro Bondi, sopratutto come la certificazione che la promessa di Natale fatta da Berlusconi a Bossi di un allargamento della maggioranza era un bluff ed è fallita: 314 erano il 14 Dicembre, 314 sono oggi, con lo stesso Premier costretto a votare per fare numero...". "Dopo il 14 Dicembre - ricorda Letta, ospite di Repubblica tv- Berlusconi aveva promesso di arrivare entro gennaio a 325. Più di un mese è passato e il governo è rimasto a 314: sono numeri che non bastano per governare. Sono sotto la soglia della maggioranza assoluta ma soprattutto non si può governare un Paese con tutti i giorni i membri dell'esecutivo in aula a votare. E infatti in un mese di lavoro alla Camera c'è stato un solo voto. La verità è che il voto di oggi conferma che il Governo è in stallo: non può governare, è fermo. La promessa di Natale a Bossi è finita male. Ci sono solo operazioni mediatiche spregiudicate del Premier che tentano di coprirlo e di sviare l'attenzione su altro. Tutti bluff per dimostrare forza, come il gruppo dei 'responsabili'". "La verità - dice Letta- è che tutta l'attività del Governo sembra solo concentrata disperatamente nel tentativo di far restare il Premier a palazzo Chigi, anche senza poter governare. E questo voto ne è la certificazione. Berlusconi - aggiunge- suonerà ancora tutte le sue trombe. Da parte nostra, però, bisognerà essere molto netti, forti e fermi nel dargli risposta. e legare le sue molle parole ai fatti che non ci sono. In questi giorni ci sono due piani di partita diversa. Uno giudiziario che non riguarda la politica ma solo lui e deve svolgersi nelle aule giudiziarie. Un altro invece è politico: noi opposizione non dobbiamo permettere il tentativo mediatico di Berlusconi di rovesciare la partita, facendo credere che sta governando, rinnovando promesse al vento e magari riversando altro fango in giro come su Fini, per tentare di confondere la realtà".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4