giovedì 08 dicembre | 05:52
pubblicato il 10/feb/2014 10:50

Bolzano: bocciata legge democrazia diretta. Bassa affluenza referendum

(ASCA)- Bolzano, 10 feb 2014 - Bocciata in Alto Adige la legge sulla democrazia diretta, sottoposta ieri al primo referendum confermativo della provincia autonoma di Bolzano.

Dal 100% delle schede scrutinate risulta, infatti, che il 65,1% ha votato contro la legge sulla partecipazione civica, a fronte del 34,9% che si e' espresso favore.

Bassissima l'affluenza che, alle 22 di ieri, unica giornata di votazione, si era infatti presentato alle urne appena il 26,4% degli altoatesini aventi diritto.

Lo si legge nel sito internet istituzinale della provincia.

In ogni caso, il referendum non era sottoposto a quorum e, pertanto, il risultato e' comunque valido. La legge bocciata ieri era stata varata dal consiglio provinciale nella scorsa legislatura e introduceva forme di partecipazione diretta dei cittadini ai processi legislativi e di ammnistrazione del bene pubblico superando, in parte, lo schema di democrazia rapresentativa.

stt/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni