domenica 04 dicembre | 17:19
pubblicato il 08/giu/2016 19:41

Bologna, Merola (Pd): tornate a votare, riparto da periferie

"Conosco bene la città, diamoci da fare per il suo bene"

Bologna, Merola (Pd): tornate a votare, riparto da periferie

Bologna, (askanews) - "Serve convincere a tornare al voto più persone possibili, bisogna darsi da fare per questo. Credo che in questi anni abbiamo lavorato molto per la città, dobbiamo dare il meglio del senso della direzione di marcia. È molto importante capire che è arrivato il momento che ognuno si dia da fare per il bene di Bologna. Da questo punto di vista chiamo a raccolta tutte le persone che vogliono dare una mano e discutere con noi sulle cose da fare". Con questo obiettivo il sindaco uscente Virginio Merola dà il via alla campagna elettorale in vista del ballottaggio del 19 giugno, dove si scontrerà con la leghista Lucia Borgonzoni. "Ho vissuto in periferia, conosco la città, so i suoi punti deboli, adesso chiamo a raccolta tutti quelli che vogliono dare una mano".

Da domani sera, in quartiere San Donato, parte l'ultima fatica del primo cittadino uscente, che alle elezioni del 5 giugno ha raccolto circa il 39% delle preferenze. Sarà una "nuova campagna elettorale difficile, ma ugualmente importante - ha spiegato Merola -. Occorre portare al voto più persone possibili e bisogna darsi da fare. Credo che in questi anni abbiamo lavorato molto per la città, dobbiamo dare meglio il senso della direzione di marcia. E' arrivato il momento in cui ognuno si dia da fare per il bene di Bologna". Per questo l'esponente del Pd chiama a raccolta "tutte le persone che vogliono dare una mano e discutere sulle cose da fare" al Mercato di San Donato.

"Credo che in questi anni abbiamo saputo portare la città fuori da questa crisi - ha spiegato Merola -. E' iniziato il rilancio, ne fanno fede il turismo e le opere sbloccate, quello che abbiamo fatto per le scuole e servizi sociali" e lo si vede dalle "tasse che sono diminuite". Adesso, però, "si tratta di lavorare sulle periferie dove da tempo stiamo intervenendo, per dare il senso di un cambiamento che è in atto. Si ricomincia da qui, dalle periferie - ha aggiunto -. Ogni giorno della campagna elettorale frequenterò una zona di periferia o che ha problemi, ascolterò e insieme proporrò soluzioni. Io parlo a tutti i cittadini di Bologna, voglio essere un sindaco che mette insieme l'alleanza civica a soluzioni concrete. Un sindaco che sta dalla parte di Bologna con una scelta chiara: o il progresso o il declino della città".

Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari