lunedì 23 gennaio | 22:23
pubblicato il 09/mag/2015 09:19

Boldrini: su cessazione vitalizi delibera senza precedenti

E' segnale di moralizzazione della politica

Boldrini: su cessazione vitalizi delibera senza precedenti

Roma, 9 mag. (askanews) - "Mai era stato deciso un provvedimento di questo genere", come quello sui vitalizi. Certo, "il partito del "non è mai abbastanza" sarà sempre in agguato, pronto a sminuire qualsiasi cambiamento" ma "l'ufficio di presidenza della Camera e il consiglio di presidenza del Senato hanno approvato una delibera che non ha precedenti. Votare la cessazione dei vitalizi per gli ex parlamentari condannati in via definitiva per reati gravi è un segnale di discontinuità e moralizzazione della politica chiaro e forte, che va incontro alle richieste di centinaia di migliaia di cittadini". Lo ha detto la presidente della Camera Laura Boldrini in un'intervista al Corriere della Sera.

Sul fatto che il presidente del Senato Grasso abbia detto "io volevo di più" Boldrini ha spiegato che "abbiamo condiviso tutti i passaggi del lavoro istruttorio, con l'obiettivo di scrivere una delibera che desse un segnale chiaro e forte, riducesse i dubbi di costituzionalità e trovasse il consenso dei gruppi. Conta il risultato - ha sottolineato - e di questo sono grata all'ufficio di presidenza".

La presidente della Camera ha poi commentato gli attacchi arrivati dal Movimento 5 Stelle, che ha parlato di "una farsa". "Se dicono che è una farsa, sbagliano", ha detto aggiungendo (in riferimento alle pesanti parole pronunciate da Beppe Grillo) che "chi insulta è libero di farlo. Ma io ho un altro stile e non replico, preferisco ragionare".

Boldrini, chiarendo che "non è stato un anno di tira e molla" come da alcuni sostenuto, ha detto di non aver visto da parte dei partiti particolare opposizione al provvedimento. "Ci sono state posizioni diverse, perché alcuni volevano la legge invece della delibera e altri sostenevano che il contenuto della delibera non fosse abbastanza - ha rilevato Boldrini - ma non mi sento di dire che i partiti hanno ostacolato. La materia era complicata ed era giusto approfondire. Comunque sulla necessità di farlo tutti hanno concordato e io sono contenta del risultato".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4