venerdì 09 dicembre | 01:18
pubblicato il 31/mar/2015 16:11

Boldrini: preoccupano dati Istat su calo occupazione femminile

Il prezzo lo paga tutta la società

Boldrini: preoccupano dati Istat su calo occupazione femminile

Roma, 31 mar. (askanews) - "Colpiscono e preoccupano i dati diffusi dall'Istat sul calo dell'occupazione a febbraio. Ad essere espulse dal mercato del lavoro sono le donne, soltanto le donne: 42mila di loro hanno perso il posto e sono rimaste a casa, mentre l'occupazione maschile rimane sostanzialmente stabile". Lo ha affermato la presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini.

"La crisi - ha aggiunto - è dura per tutti, ma per le donne lo è ancora di più, evidentemente. Ma il prezzo lo paga un'intera società, non solo un genere. Un tasso di occupazione femminile tra i più bassi d'Europa è un freno alla ripresa di tutta l'economia italiana. Come ha ricordato recentemente Christine Lagarde, direttrice operativa del Fondo Monetario Internazionale, a causa delle discriminazioni contro le donne l'Italia disperde il 15 per cento del Prodotto Interno Lordo potenziale. Questi dati - ha concluso Boldrini - sono un campanello d'allarme che suona per tutti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni