sabato 03 dicembre | 13:02
pubblicato il 10/ott/2013 12:00

Boldrini: politica non può basarsi solo su fondi privati

'Guardare a sistema Usa: processo democratico a rischio lobbies'

Boldrini: politica non può basarsi solo su fondi privati

Roma, 10 ott. (askanews) - "La politica è un'attività nobile, un'attività che dovrebbe porsi al servizio dei cittadini. A farla non dovrebbero essere solo le forze politiche che possono godere di cospicui finanziamenti privati". Lo ha dichiarato la presidente della Camera Laura Boldrini, in un comunicato diffuso dopo l'incontro con l'ambasciatore degli Stati Uniti d'America, John R. Phillips. "Il sistema politico statunitense, così diverso da quelli europei - ha affermato Boldrini - dimostra quali possano essere le conseguenze laddove si privilegia il ricorso ai fondi privati per poter svolgere attività politica. L'integrità del processo democratico può essere intaccata dall'afflusso di finanziamenti provenienti da quelli che gli anglosassoni definiscono gli 'special interest groups', i gruppi portatori di interessi: grandi aziende e multinazionali, nonché lobbies di vario genere".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari