venerdì 24 febbraio | 10:03
pubblicato il 10/giu/2013 15:54

Boldrini: no censura Rete ma impedire a violenti di agire

Boldrini: no censura Rete ma impedire a violenti di agire

(ASCA) - Roma, 10 giu - Per contrastare le parole d'odio sulla rete, la violenza online, gli atti razzisti e xenofobi ''non e' necessario prevedere nuove norme e limitare la liberta' d'espressione'' perche' ''cio' che e' reato offline e' reato anche online''. L'obiettivo deve essere quello di ''impedire ai violenti di agire'' anche se ''individuare il responsabile del reato e' difficile, il server puo' essere dall'altra parte del mondo''. Ecco quindi la necessita' di ''rafforzare la cooperazione internazionale''. Lo afferma la presidente della Camera, Laura Boldrini aprendo a Montecitorio il seminario su 'Parole libere o parole d'odio? Prevenzione della violenza online' al quale hanno partecipato, tra gli altri, il ministro delle Pari opportunita' Josefa Idem e il giurista Stefano Rodota'. In questo ambito e' stata presentata la campagna del Consiglio d'Europa 'No Hate Speach'.

fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Orlando in campo a primarie Pd: mi candido, serve responsabilità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech