lunedì 23 gennaio | 18:51
pubblicato il 18/nov/2014 12:37

Boldrini: da imprese agghiacciante sfruttamento donne negli spot

66 milioni al mese di investimento,per 6 italiani su 10 è normale

Boldrini: da imprese agghiacciante sfruttamento donne negli spot

Roma, 18 nov. (askanews) - Nuovo e ancora più duro atto di accusa della presidente della Camera, Laura Boldrini, contro imprese italiane e multinazionali che sfruttano il corpo delle donne negli spot: "Un sistema agghiacciante", lo ha definito, che dimostra come le aziende abbiano deciso di "non partecipare attivamente allo sviluppo della società" ma di "ancorarsi a un vecchio stereotipo perché questo fa vendere". Lo stereotipo della donna "o silenziosa e seminuda o che serve a tavola", uno stereotipo che "6 italiani su 10 trovano normale".

Intervenendo a Montecitorio alla presentazione del report di WeWorld Intervita contro la violenza sulle donne, la terza carica dello Stato ha ricordato: "Qualche tempo fa mi ritrovai a dire che la pubblicità riproduceva un modello di donna sorpassato, uno stereotipo della donna o silenziosa e seminuda o che serve a tavola. Questo sollevò tantissime polemiche, non lo avrei mai sospettato ma questo report ci dimostra purtroppo che si va oltre quello che dissi qualche tempo fa perché conferma un sistema agghiacciante, ovvero che le nostre imprese vogliono investire 66 milioni al mese in spot che riproducono un'immagine falsata della donna". Le imprese, ha accusato Boldrini, "preferiscono tirarsi fuori dall'evoluzione della nostra società: un'impresa può partecipare attivamente allo sviluppo della società ma anche non farlo e ancorarsi a uno stereotipo vecchio. Le nostre aziende sono innamorate di quello stereotipo perché quello fa vendere". Ma l'accusa è anche alle multinazionali che, ha ricordato Boldrini, "fanno in Italia pubblicità che non fanno in altri paesi. Ci sarà un motivo?". E il sondaggio di Pagnoncelli "ci dice che 6 persone su 10 trovano normale sfruttare il corpo della donna in pubblicità per vendere qualsiasi cosa".

Secondo Boldrini bisogna "contrastare questo fenomeno cominciando dalle scuole. La lezione di rispetto di genere è necessaria, facciamola. L'educazione sentimentale è necessaria per crescere delle ragazze e dei ragazzi consapevoli visto che ci troviamo di fronte a cittadini che ritengono normale quello che hanno sempre visto".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4