venerdì 20 gennaio | 16:02
pubblicato il 04/giu/2013 19:22

Bnl-Unipol: O.Napoli(Pdl), peccato per Berlusconi non essere giornalista

(ASCA) - Roma, 4 giu - ''Lo stesso giorno del folle verdetto di condanna contro il presidente Berlusconi per la diffusione delle intercettazioni relative al caso Bnl-Unipol, riprende alla Camera l'esame del ddl che abroga una legge del '48 nella quale c'e' la previsione finanche del carcere per i giornalisti nei casi di diffamazione a mezzo stampa''. Lo dichiara in una nota Osvaldo Napoli, esponente del PdL.

''L'Italia e' Paese di atroci paradossi. Intorno a Berlusconi, una parte della magistratura ha deciso di confezionarne un certo numero. La sentenza del tribunale di Milano sulla vicenda Bnl-Unipol ha colpito Berlusconi, vittima da anni di rivelazioni d'ufficio e intercettato come mai nessun uomo politico, facendone addirittura un carnefice.

E' l'Italia, signori! Peccato per Berlusconi non essere stato iscritto all'ordine dei giornalisti. L'avrebbe scampata senza colpo ferire'', conclude Napoli.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Governo
Prodi da Gentiloni a Palazzo Chigi, incontro di un'ora
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
Delrio: "Proporrò sconti sugli abbonamenti del trasporto locale"