giovedì 19 gennaio | 17:03
pubblicato il 07/mar/2013 15:33

Bnl-Unipol: Brambilla, la giustizia e' un'altra cosa

(ASCA) - Milano, 7 mar - ''La giustizia e' un'altra cosa''.

Questo il commento dell'ex ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, sulla condanna a un anno inflitta a Silvio Berlusconi dal Tribunale di Milano nel processo Bnl-Unipol. ''In un Paese dove di regola le intercettazioni finiscono sui giornali a tempo di record, e certamente non perche' i giornalisti le rubano ai magistrati - evidenzia la Brambilla in una nota - una delle rare condanne per rivelazione di segreto d'ufficio e' inflitta a Silvio Berlusconi, peraltro in base a un quadro probatorio insufficiente e contraddittorio. Credo che si sia passato veramente il limite. I magistrati di rito ambrosiano se ne facciano una ragione: sconfiggere un avversario politico e' possibile solo sul terreno della politica''.

com-fcz/mau/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Immunoterapia, un libro sulla quarta arma contro il cancro
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale