martedì 06 dicembre | 17:39
pubblicato il 12/lug/2011 20:39

Biotestamento/ Maggioranza incassa ok a Camera con sostegno Udc

Per diventare legge serve passaggio Senato.Pd e Terzo polo divisi

Biotestamento/ Maggioranza incassa ok a Camera con sostegno Udc

Roma, 12 lug. (askanews) - In fibrillazione per la crisi finanziaria, attraversata da recriminazioni incrociate, la maggioranza, nonostante il voto segreto e con l'apporto dell'Udc, ritrova compattezza con il biotestamento. La Camera dei deputati ha approvato con ampio margine il ddl nato nel 2008 sulla scia della vicenda di Eluana Englaro: 278 i voti a favore, 205 quelli contrari, 7 gli astenuti. Il tema del fine vita, del resto, ha sempre diviso e unito trasversalmente. E la storia del provvedimento ha rispecchiato, nel corso dei mesi, gli alti e i bassi della vita del Pdl. Licenziato a spron battuto dal Senato alla vigilia della conferenza fondativa del partito di Berlusconi e Fini, a marzo del 2009, il ddl è caduto ostaggio - con rinvii e polemiche - dello scontro tra i due cofondatori del Pdl. Dopo la fuoriuscita del presidente della Camera, la maggioranza, su questo tema, ha trovato un'intesa sempre più solida con l'Udc di Pier Ferdinando Casini, ma anche con l'Api di Francesco Rutelli e i settori più moderati del Pd. Ora, con l'opposizione che chiede forte le dimissioni di Berlusconi e il neosegretario del Pdl Angelino Alfano che rilancia il valore della vita, la maggioranza è riuscita a campiere il penultimo passo dell'iter parlamentare. Diviso, nel contempo, il Terzo polo, tra Udc e Api favorevoli al disegno di legge e i 'finiani' decisamente opposti. E nel Pd non sono mancate, anche negli ultimi voti, divergenze evidenti, con Ignazio Marino che preannuncia il referendum sulla legge, l'anima popolare guidata da Beppe Fioroni vicina alle posizioni di maggioranza e 14 deputati capitanati da Pier Luigi Castagnetti che avrebbero preferito non legiferare e optano di non votare. L'aula di Montecitorio ha modificato in vari punti il testo elaborato dalla commissione Affari sociali. Innanzitutto, ha deciso che la Dichiarazione anticipata di trattamento (Dat) si attiva solo per i malati in stato vegetativo per i quali è stata "accertata assenza di attività cerebrale integrativa cortico-sottocorticale". In secondo luogo la maggioranza dei deputati ha eliminato ogni riferimento ai casi di controversia sull'applicazione della Dat (tanto quella tra medico e fiduciario quanto quella che può nascere dall'assenza di fiduciario). Vengono invece confermati i capisaldi del ddl, dal 'no' all'eutanasia al divieto - salvo casi eccezionali di malati terminali - di sospensione di alimentazione e idratazione al principio del consenso informato. Con un testo che somiglia molto a quello licenziato dal Senato, la maggioranza alla Camera ottiene così un triplice risultato. Calibra il provvedimento sulla vicenda di Eluana Englaro, tornando così all'originale intento del premier Silvio Berlusconi di prevenire con la legislazione altri interventi della magistratura in questo campo. Sopisce le fibrillazioni che le modifiche intervenute nei mesi scorsi avevano prodotto in seno alla maggioranza. E, infine, spiana la strada ad un'approvazione rapida quando il testo tornerà al Senato per l'ultima lettura, prevedibilmente non prima dell'autunno.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni