sabato 25 febbraio | 02:20
pubblicato il 07/mar/2011 21:45

Biotestamento/ Fronte cattolico propone modifiche prima del voto

Richieste in Pdl, Udc e Pd. Radicali pungolano Pd. Voto ad aprile

Biotestamento/ Fronte cattolico propone modifiche prima del voto

Roma, 7 mar. (askanews) - Modifiche le chiede l'Udc, le chiede il 'popolare' Beppe Fioroni del Pd, le chiede l'Api di Rutelli e le chiedono i settori cattolici 'doc' della maggioranza. Alla stretta finale sul testamento biologico, si riaprono i giochi, o almeno così vorrebbe un fronte trasversale di parlamentari cattolici. Dopo mesi di stallo, oggi l'aula di Montecitorio ha iniziato la discussione generale sul provvedimento che, con i tempi contingentati, si concluderà mercoledì sera. A quel punto verrà fissata la data di inizio delle votazioni degli emendamenti, prevedibilmente ad aprile. Prima di allora l'emiciclo dovrà votare sulle questioni pregiudiziali di costituzionalità depositate da Italia dei valori e radicali. I radicali pungolano il Partito democratico. Se al sit-in davanti Montecitorio, con la diretta dell'aula ritrasmessa da 'Radio radicale', stamane sono intervenuti anche Ignazio Marino e Vincenzo Vita, è alla maggioranza del partito che si richiamano i radicali. "Il nostro testo è ovviamente a disposizione di tutti i deputati del Pd che volessero sottoscriverla", spiega Antonietta Farina Coscioni in merito alla pregiudiziale di costituzionalità. I vertici del partito, tuttavia, hanno trovato la quadra con una proposta di sospensiva. Quello in discussione è "un testo dello scontro e della lacerazione", afferma Livia Turco che, rivolta ai banchi della maggioranza, la spiega così: "Fermiamoci, fermatevi, non approvate un testo anticostituzionale e di difficile applicazione, costruiamo un nuovo testo, efficace e condiviso". Fioroni arriva a conclusioni simili, pur partendo da una posizione diversa: denuncia il rischio che il ddl apra all'eutanasia passiva, sostiene che i gruppi parlamentari devono lasciare su tematiche del genere libertà di coscienza, poi anch'egli chiede alla maggioranza di "fermarsi", di tornare in commissione, per provare a fare una legge "non invasiva, essenziale e chiara". Parole che echeggiano quelle di Paola Binetti, Udc, quando spiega che la proposta di legge va "opportunamente emendata", il rutelliano Marco Calgaro chiede che vengano approvati "emendamenti tali da rendere il testo condiviso almeno da coloro che si riconoscono nell'impostazione di fondo di questo provvedimento". Nei giorni scorsi era stato il sottosegretario Alfredo Mantovano, con un intervento sul 'Foglio', a chiedere di tornare al testo più 'pro life' del Senato. Perplessità a cui hanno fatto da 'pendant', sempre in seno alla maggioranza, quelle messe nero su bianco, nei giorni scorsi, dal direttore del 'Foglio' Giuliano Ferrara, da Sandro Bondi e da Daniele Capezzone, ex radicale e portavoce del Pdl. Oggi in aula è stata la volta di Peppino Calderisi, da sempre perplesso sul provvedimento, che oggi ha espresso "forti dubbi di costituzionalità". Per intercettare questi malumori i 'finiani' hanno ritirato fuori la loro proposta di una 'soft law' che si limiti a sancire il doppio 'no' ad eutanasia ed accanimento terapeutico ed eviti di regolamentare in modo circostanziato il 'fine vita'.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech