lunedì 16 gennaio | 20:56
pubblicato il 27/feb/2011 13:15

Biotestamento/ Bagnasco difende ddl: Difende malati da sentenze

I terminali rischierebbero di essere preda decisioni altrui

Biotestamento/ Bagnasco difende ddl: Difende malati da sentenze

Roma, 27 feb. (askanews) - La legge sul testamento biologico che sta per essere discussa alla Camera "non è una legge 'cattolica'. Semplicemente rappresenta un modo concreto per governare la realtà e non lasciarla in balia di sentenze che possono a propria discrezione emettere un verdetto di vita o di morte": lo afferma il cardinale Angelo Bagnasco in un'intervista a 'Andrea Tornielli sul 'Giornale'. "I malati terminali - aggiunge il presidente della Cei - rischierebbero di essere preda di decisioni altrui. Precisare poi che l'alimentazione e l'idratazione non sono delle terapie, ma funzioni vitali per tutti, sani e malati, corrisponde al buon senso dell'accudimento umano e pongono un limite invalicabile, superato il quale tutto è possibile".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello