domenica 11 dicembre | 15:23
pubblicato il 12/nov/2014 18:06

Bindi: imbarazzanti polemiche nel Pd su sciopero Cgil

"Triste attaccare diritto sciopero per delegittimare sindacato"

Bindi: imbarazzanti polemiche nel Pd su sciopero Cgil

Roma, 12 nov. (askanews) - "Certe prese di posizione dimostrano la distanza tra una parte della classe dirigente del Pd e il paese reale. E' triste che nel mio partito ci sia chi pur di delegittimare il sindacato attacca il diritto di sciopero previsto dalla Costituzione. Così si alimenta il qualunquismo peggiore. Almeno nel nostro partito si dovrebbe sempre ricordare che lo sciopero è una scelta che il lavoratore paga con una giornata di salario e per questo merita il rispetto e non il dileggio". Lo ha affermato in una dichiarazione la presidente Pd della commissione Antimafia Rosy Bindi.

"Sarebbe meglio - ha ammonito la ex presidente del partito dem- se i dirigenti del Pd anziché impegnarsi in polemiche imbarazzanti, si concentrassero a trovare le soluzioni alla crisi economica e sociale che investe il nostro paese e che pesa su lavoratori, famiglie e imprese".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
## Renzi si ritira, "Doloroso, ma necessario"
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Al via totoministri, possibili conferma Boschi e arrivo Fassino
Governo
Di Maio:no M5s altri governi,Renzi dovrebbe sparire da politica
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina