giovedì 23 febbraio | 02:55
pubblicato il 12/nov/2014 18:06

Bindi: imbarazzanti polemiche nel Pd su sciopero Cgil

"Triste attaccare diritto sciopero per delegittimare sindacato"

Bindi: imbarazzanti polemiche nel Pd su sciopero Cgil

Roma, 12 nov. (askanews) - "Certe prese di posizione dimostrano la distanza tra una parte della classe dirigente del Pd e il paese reale. E' triste che nel mio partito ci sia chi pur di delegittimare il sindacato attacca il diritto di sciopero previsto dalla Costituzione. Così si alimenta il qualunquismo peggiore. Almeno nel nostro partito si dovrebbe sempre ricordare che lo sciopero è una scelta che il lavoratore paga con una giornata di salario e per questo merita il rispetto e non il dileggio". Lo ha affermato in una dichiarazione la presidente Pd della commissione Antimafia Rosy Bindi.

"Sarebbe meglio - ha ammonito la ex presidente del partito dem- se i dirigenti del Pd anziché impegnarsi in polemiche imbarazzanti, si concentrassero a trovare le soluzioni alla crisi economica e sociale che investe il nostro paese e che pesa su lavoratori, famiglie e imprese".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech