lunedì 05 dicembre | 05:55
pubblicato il 23/set/2014 20:52

Bindi: emendamenti minoranza? Facciamo come il governo...

"I gruppi non sono stati consultati prima" (ASCA) - Roma, 23 set 2014 - Non si puo' criticare la minoranza Pd che presenta emendamenti al Jobs act, quando il governo per primo ha presentato la propria proposta di correzione "senza consultare i gruppi". Lo dice Rosy Bindi, parlando delle polemiche sulla riforma del lavoro: "La presentazione di emendamenti al disegno di legge delega sul lavoro e' la prova che si vuole aiutare il Pd e il governo a fare bene una riforma importante per il Paese.

Se poi gli emendamenti raccolgono le firme di molti senatori democratici sarebbe meglio valutare il merito anziche' riproporre una divisione tra minoranza e maggioranza".

Conclude la Bindi: "E chi si stupisce di questa iniziativa prima della discussione in direzione perche' non si e' meravigliato quando il governo ha presentato il suo emendamento senza prima consultare i gruppi parlamentari?".

Pol/Adm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari