domenica 26 febbraio | 09:55
pubblicato il 23/set/2014 20:52

Bindi: emendamenti minoranza? Facciamo come il governo...

"I gruppi non sono stati consultati prima" (ASCA) - Roma, 23 set 2014 - Non si puo' criticare la minoranza Pd che presenta emendamenti al Jobs act, quando il governo per primo ha presentato la propria proposta di correzione "senza consultare i gruppi". Lo dice Rosy Bindi, parlando delle polemiche sulla riforma del lavoro: "La presentazione di emendamenti al disegno di legge delega sul lavoro e' la prova che si vuole aiutare il Pd e il governo a fare bene una riforma importante per il Paese.

Se poi gli emendamenti raccolgono le firme di molti senatori democratici sarebbe meglio valutare il merito anziche' riproporre una divisione tra minoranza e maggioranza".

Conclude la Bindi: "E chi si stupisce di questa iniziativa prima della discussione in direzione perche' non si e' meravigliato quando il governo ha presentato il suo emendamento senza prima consultare i gruppi parlamentari?".

Pol/Adm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech