venerdì 09 dicembre | 21:12
pubblicato il 25/nov/2014 16:13

Bersani: voto Jobs act metà per disciplina metà per convinzione

L'ex segretario: ma si è persa un'occasione

Bersani: voto Jobs act metà per disciplina metà per convinzione

Roma, 25 nov. (askanews) - Pier Luigi Bersani voterà il Jobs act "metà per disciplina e metà per convinzione", perché il dato di fatto è che "il bicchiere è mezzo pieno, o mezzo vuoto, a seconda di come la si vuole vedere". L'ex segretario Pd Pier Luigi Bersani, conversando con i giornalisti in Transatlantico alla Camera, spiega la sua linea sulla riforma del lavoro: "Il punto che mi fa arrabbiare - spiega - è che si è persa un'occasione, quella di affrontare davvero il tema della produttività".

"L'articolo 18 poteva avere bisogno di qualche messa a punto gestionale, non è il cuore del problema. Abbiamo fatto tutto questo ambaradam - per fortuna corretto in commissione Lavoro - ma non siamo andati al punto, che si chiama produttività. Questo è il mio rammarico".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina