lunedì 05 dicembre | 18:11
pubblicato il 29/set/2014 19:52

*Bersani: no metodo Boffo contro chi dice la sua nel Pd

"Io non voglio far traballare partito e governo" (ASCA) - Roma, 29 set 2014 - Non e' accettabile che chi esprime un'idea venga "privato della dignita'", il Pd non puo' usare "il metodo Boffo". Pier Luigi Bersani parla alla direzione Pd e esordisce chiedendo rispetto: "Cerchiamo di raffreddarci un po' la testa, abbiamo un paese da governare con un sacco di guai. Io dico la mia che non e' quella del famoso 25%, quello che vuole avere la rivincita, del conservatore etc... Guardate che noi sull'orlo del baratro non ci andiamo per l'articolo 18 ma per il metodo Boffo, se uno dice la sua deve poterlo dire senza che gli venga tolta la dignita'. Prima che mi si carichi della responsabilita' di far traballare un partito, un governo... Non voglio assolutamente questo, io".

Adm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari