martedì 17 gennaio | 04:10
pubblicato il 30/ott/2012 21:30

Bersani a Casini: Non siate choosy su Vendola o vince populismo

Il leader democratico: si rischia di favorire Berlusconi o Grillo

Bersani a Casini: Non siate choosy su Vendola o vince populismo

Roma, 30 ott. (askanews) - Ha due facce il 'day after' del voto siciliano, per il Pd: quella pubblica della rivendicazione orgogliosa della vittoria e quella delle conversazioni 'private' fatte di letture assai più complesse e problematiche, come accaduto oggi nel colloquio a quattr'occhi tra Pier Luigi Bersani e Pier Ferdinando Casini. I due si sono visti alla Camera per fare il punto sulla legge di stabilità con Pier Paolo Baretta e Gianluca Galletti, ma prima hanno avuto modo di ragionare da soli sul voto di domenica scorsa e sulle prospettive future. Ieri Casini aveva invitato esplicitamente Bersani a "tirare le somme" sull'alleanza con Sel, per il leader Nichi Vendola non può essere un compagno di strada nella prossima legislatura; Bersani, stamattina, avrebbe risposto con un ragionamento che ha sintetizzato con una delle sue battute: non essere 'choosy', qui non stiamo costruendo una coalizione, ma un fronte per fermare i populismi, vecchi e nuovi. Proprio il dato siciliano è il punto di partenza del ragionamento di Bersani: un elettore su due non ha votato e il 15% circa chi si è recato alle urne ha scelto Beppe Grillo. Complessivamente, insomma, circa il 60% dei siciliani non hanno votato per i partiti tradizionali. Lo stesso Casini, ieri, aveva detto che il dato di Grillo, proiettato su scala nazionale, equivale ad un 25%. Se si aggiunge che il centrodestra era diviso e che Musumeci e Micciché insieme avrebbero battuto Crocetta, la lezione è chiara, secondo il leader Pd: per i centristi non c'è alternativa al rapporto con i progressisti, se non vogliono che vincano i populisti "vecchi", cioé Silvio Berlusconi, o "nuovi", ovvero Grillo. Il leader democratico ha anche ricordato al leader Udc che in tante realtà italiane i "progressisti" comprendono anche Sel: è così a Genova, nelle Marche... Se in Sicilia l'accordo non c'è stato è per una scelta di Sel, non per una esclusione decisa da Pd e Udc. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello