sabato 03 dicembre | 18:35
pubblicato il 26/ago/2013 09:55

Berlusconi: Violante, legalita' comprende diritto di difesa

Berlusconi: Violante, legalita' comprende diritto di difesa

(ASCA) - Roma, 26 ago - ''Noi siamo una forza legalitaria. La legalita' comprende il diritto di difesa e impone di ascoltare le ragioni dell'accusato''. Dalle pagine del 'Corriere della Sera' l'ex presidente della Camera, Luciano Violante, e' tornato a parlare dell'incandidabilita' di Berlusconi su cui dovra' esprimersi la Giunta del Senato.

Secondo l'esponente Democratico ''il senatore Berlusconi deve spiegare alla Giunta perche' a suo avviso la legge Severino non si applica. E i membri della Giunta hanno il dovere di ascoltare e valutare la sua difesa''. ''La Corte Costituzionale - ha spiegato - ha ritenuto che il procedimento davanti alla Giunta e' di carattere giurisdizionale. Quindi la Giunta, se ritenesse che ci fossero i presupposti, potrebbe sollevare l'eccezione davanti alla Corte. Ma questa non sarebbe dilazione; sarebbe applicazione della Costituzione''. Quanto al possibile ricorso del Pdl alla Corte Europea, Violante ha spiegato che ''la Corte di Lussemburgo potrebbe essere interpellata perche' dica se in base alla normativa europea, applicabile anche in Italia, la legge Severino da' luogo a pena, non retroattiva, o a un semplice effetto sulla condanna''.

Violante ha poi sottolineato che nella presa di posizione del Pdl ''ci sono almeno due irragionevolezze nell'ultima presa di posizione del Pdl. Si minaccia la crisi per il voto del Pd prima ancora che la Giunta si sia riunita, che il relatore abbia parlato, che i voti siano stati espressi. E poi se il governo cadesse, la Giunta comunque si riunirebbe e deciderebbe; Silvio Berlusconi potrebbe non essere candidato e perderebbe, in base al Codice penale, anche i diritti politici. Inoltre, se si andasse a elezioni e se il Pdl vincesse con questa legge elettorale tanto alla Camera quanto al Senato, che cosa farebbe? Cambierebbe subito la legge Severino e il Codice penale per sciogliere di nuovo le Camere e avere Berlusconi candidato? Ma il Paese che fine fa?''.

brm/lus/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari