sabato 25 febbraio | 12:51
pubblicato il 02/ott/2012 19:47

Berlusconi/ Tycoon britannico interessato a Villa Certosa

Sarebbe pronto a pagare 500 milioni di euro

Berlusconi/ Tycoon britannico interessato a Villa Certosa

Roma, 2 ott. (askanews) - "'Bunga me 500 milioni di euro e Villa Certosa sarà tua". Con questo titolo il Sunday Times dà la notizia che un tycoon britannico sarebbe interessato ad acquistare la villa di Silvio Berlusconi in Costa Smeralda, dove l'ex premier italiano ha organizzato alcuni dei suoi ormai famosi "bunga bunga parties". Oltre al tycoon, che preferisce restare anonimo, sarebbero interessati alla villa da 27 stanze anche principi ed emiri dall'Arabia Saudita e dal Qatar, e due miliardari russi, uno dei quali sarebbe vicino al presidente Vladimir Putin. Secondo il Sunday Times, il potenziale acquirente britannico sarebbe un imprenditore con interessi nelle proprietà di lusso. Il quotiodiano dell'isola La Nuova Sardegna ha scritto la scorsa settimana che l'accordo per la "vendita del secolo" è vicino.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Aborto
Aborto, Bindi: bene Zingaretti, se Lorenzin non d'accordo lasci
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech