giovedì 23 febbraio | 06:13
pubblicato il 05/feb/2014 18:47

Berlusconi: senatori Pd, compravendita insulto alla democrazia

Berlusconi: senatori Pd, compravendita insulto alla democrazia

(ASCA) - Roma, 5 feb 2014 - ''Dal consiglio di Presidenza di Palazzo Madama oggi e' emersa l'intenzione, contro il parere del Partito Democratico, di non costituire il Senato come parte civile nella compravendita dei senatori. Se questa fosse confermata, sarebbe una decisione sbagliata e che avrebbe l'effetto di allontanare ancora di piu' i cittadini dalle istituzioni. Il Senato ha il dovere morale di stare in giudizio come parte offesa: la compravendita dei senatori e' un insulto alla democrazia, all'etica pubblica e al rigore contro indegne forme di corruzione''. Lo scrivono in una nota i senatori del Partito Democratico Roberto Cociancich, Paolo Corsini, Valeria Cardinali, Miguel Gotor, Nadia Ginetti e Walter Tocci. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech