lunedì 05 dicembre | 02:04
pubblicato il 10/lug/2013 12:58

Berlusconi: Savino (Pdl), alleati centrodestra si facciano sentire

(ASCA) - Roma, 10 lug - ''Oltre che opportuno, sarebbe anche doveroso che coloro che sono storicamente nostri alleati nel centrodestra, e che devono soprattutto al presidente Berlusconi le loro fortune politiche passate o presenti, facciano sentire forte la loro voce e diano segni tangibili della loro lealta' in questo momento di grave pericolo per la democrazia''. Lo afferma in una nota Elvira Savino, deputata pugliese del Pdl. ''Il tentativo di eliminare per via giudiziaria Berlusconi dalla scena politica non e', infatti, un fatto privato nostro, non e' un danno solo per il Pdl, ma per tutto il centrodestra e per tutto il Paese. Sarebbe quindi importante - continua Savino - una reazione forte anche da chi, pur non essendo del Pdl, ha pero' beneficiato del consenso elettorale del Presidente Berlusconi per ricoprire incarichi di prestigio a livello di governo nazionale o regionale. Mai come in questo momento tutto il centrodestra deve dimostrare unita' e solidarieta' reciproca''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari