martedì 24 gennaio | 08:15
pubblicato il 30/apr/2014 12:48

Berlusconi: Sacra Famiglia, prima fase di ascolto, non sara' divertente

(ASCA) - Cesano Boscone (Mi), 30 apr 2014 - Sara' un ''periodo di osservazione e ascolto'', quello che Silvio Berlusconi dovra' trascorrere alla Fondazione Sacra Famiglia di Cesano Boscone durante la prima fase della sua attivita' di affidamento in prova ai servizi sociali. Almeno nella fase iniziale del suo percorso di rieducazione, ''Silvio Berlusconi sara' affiancato da un educatore che lo seguira' nel suo percorso e dovra' essere per lui un punto di riferimento''. A chiarirlo e' Michele Restelli, direttore delle unita' residenziali della Onlus di Cesano Boscone dove, a partire da venerdi' 9 maggio Silvio Berlusconi dovra' presentarsi per almeno 4 ore. Per l'ex premier, ha aggiunto il direttore generale Paolo Pigni, ''non sara' divertente ne' rilassante''.

In particolare, il giorno del debutto di Berlusconi alla Onlus milanese ''consistera' con la presa di contatto diretta con la struttura''. Come ha spiegato ancora Restelli, quel giorno ''Berlusconi entrera' in contatto con i professionisti, gli educatori e gli assistenti. L'impegno di Silvio Berlusconi si svolgera' all'interno del nucleo Alzheimer della Rsa San Pietro, alla presenza dei malati e anche dei loro familiari''.

L'ex premier varchera' i cancelli della casa di cura intorno alle 9.45 del mattino, e se ne andra' dopo aver pranzato insieme agli anziani ricoverati nella struttura.

Anche la settimana successiva, venerdi' 16 maggio, ''Berlusconi sara' sempre affiancato dai nostri oepratori e assistenti''. Insomma, per dirla ancora con le parole di Restelli ''si procedera' con gradualita''' per permettere al leader di Forza Italia di entrare nel vivo con il servizio socialmente utile che lo vedra' protagonista per i prossimi 10 mesi e mezzo.

E' stato poi il direttore generale Pigni a chiarire che ''Berlusconi non si puo' definire un volontario. L'attivita' che svolgere' e' simile a quella dei volontari veri e proprio cosi' come simile deve essere la volonta' di Berlusconi di mettersi in gioco. E' chairo perche' che l'apporccio e il senso dell'attivita' che svolgera' Berlusconi e' totalmente diversa da quella dei volontari veri e propri''. Parole che servono a Pigni per sottolineare che Berlusconi e' sottoposto a regime di semi-liberta' e sta scontando una pena alternativa in seguito a una condanna definitiva. ''Qualunque forma di pena - ha detto ancora Pigni a questo proposito - deve essere finalizzata alla rieducazione del condannato.

Nello specifico stiamo mettendo in atto un inserimento vero di Berlusconi nell'attivita' dedicata all'assistenza di persone veramente fragili. fcz/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4