sabato 25 febbraio | 01:45
pubblicato il 26/apr/2014 12:00

Berlusconi: per tedeschi non ci sono stati campi concentramento

Il leader di Fi rievoca la gaffe all'Europarlamento nel 2003

Berlusconi: per tedeschi non ci sono stati campi concentramento

Milano, 26 apr. (askanews) - "Io non volevo offendere, ma apriti cielo... per i tedeschi, secondo loro, i campi di concentramento non ci sono stati". Lo ha detto Silvio Berlusconi, rievocando il botta e risposta in Parlamento europeo nel 2003 in cui l'ex presidente del Consiglio italiano definì kapò l'esponente socialdemocratico tedesco Martin Schulz. Berlusconi ha osservato che a sinistra in Europa "ci va quel signore che si chiama Schulz a cui ho fatto una involontaria e straordinaria campagna e che non ha grande simpatia non solo per Berlusconi ma per l'Italia. Votare per la sinistra significa votare Schulz". Berlusconi ha quindi spiegato che la sua battuta nei confronti del politico tedesco era stata fatta "con molta ironia" e in maniera "sorridente".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech