venerdì 09 dicembre | 11:20
pubblicato il 04/ago/2011 05:13

Berlusconi: Paese solido,opposizioni aiutino. Patto per crescita

Resto fino al 2013, anch'io sono "un imprenditore in trincea"

Berlusconi: Paese solido,opposizioni aiutino. Patto per crescita

Roma, 4 ago. (askanews) - Un Paese "economicamente e finanziariamento solido", in cui sistema politico, sistema bancario, famiglie e imprese, sono in grado di fronteggiare la crisi. E' l'Italia descritta da Silvio Berlusconi nel suo intervento alla Camera, accusando i mercati di "non valutare correttamente" la situazione italiana e i suoi "punti di forza". In questo quadro, il premier ha assicurato di voler accogliere l'invito alla coesione del Quirinale, "un monito saggio che faccio mio" e dunque proposto alle parti sociali "un'intesa su 4 punti" chiedendo all'opposizione contributi cui il governo "non sarà sordo". Tuttavia ha esclusa con nettezza qualunque ipotesi di un suo passo indietro: "Abbiamo la maggioranza parlamentare, governeremo", perchè da sempre la migliore arma contro la speculazione "è la stabilità politica". Al suo fianco non c'era però il principale alleato, Umberto Bossi. Ma Giulio Tremonti, che ha sorriso nell'unico momento in cui il premier ha abbandonato il discorso scritto per replicare ai mugugni delle opposizioni: "Sono un imprenditore che ha tre aziende in Borsa, sono anche io nella trincea finanziaria, conscio di quel che accade sui mercati". Ora "è la crescita l'obiettivo essenziale", e per Berlusconi l'attuazione della delega fiscale per un sistema "più favorevole a famiglie e imprese" è passaggio obbligato. Bisogna poi "completare il percorso di riforme", ridurre i costi della politica, migliorare le relazione industriali con lo Statuto dei Lavori. E proprio alle parti sociali, in vista dell'incontro di oggi, Berlusconi ha proposto "una collaborazione per la stabilità, la crescita e la coesione sociale che dovrà accompagnare il piano di riforme presentato a Bruxelles". Una vera e propria "intesa tra governo e forze sociali per realizzare una efficace unità di intenti su 4 punti: la manovra, gli investimenti, il ruolo delle banche nei finanziamenti e le relazioni industriali nel settore privato e in quello pubblico".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina