domenica 22 gennaio | 12:18
pubblicato il 02/ago/2013 16:51

Berlusconi: Osservatore Romano, no crisi governo da esiti... (1 upd)

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 2 ago - ''Le difficolta' economiche in cui versano i cittadini italiani, fra le quali pure si comincia a intravedere qualche lieve segnale di speranza, inducono infatti a non precipitare verso una crisi di Governo dagli esiti imprevedibili''. Lo scrive L'Osservatore Romano commentando la condanna in via definitiva dell'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi a quattro anni di reclusione per frode fiscale nell'ambito del processo Mediaset che ''sembra riaprire in Italia un conflitto che dura da quasi vent'anni, condizionando non solo la vita politica ma anche la crescita del Paese''. ''Solo il sangue freddo e la saggezza costituzionale di alcune figure di rilievo delle istituzioni - prosegue il giornale vaticano - hanno consentito che, nonostante tutto, l'equilibrio democratico, sottoposto in alcuni momenti a fortissime tensioni, fosse mantenuto. E cosi' da molte parti ci si augura che accada anche ora''. ''Se le istituzioni democratiche, grazie ai meccanismi previsti dai padri costituenti, - sottolinea l'Osservatore Romano - hanno retto all'urto di situazioni politiche oggettivamente anomale, l'Italia ha pagato in questi anni, sotto l'aspetto dell'etica e della cultura giuridica, un alto prezzo. Fra le macerie lasciate sul campo figurano, da una parte, un concetto della legalita' offuscato nella coscienza e nei comportamenti di molti italiani, e dall'altra una soggettivizzazione politica della giustizia dagli esiti nocivi''.

Secondo L'Osservatore Romano, inoltre, ''l'autorevole richiamo del presidente della Repubblica alla necessita' di una riforma della giustizia risponde anzitutto all'esigenza di rassicurare circa il ruolo di garanzia e di equidistanza che il capo dello Stato ha intenzione di mantenere anche in questa fase. In tal modo Napolitano invita il centrodestra a non lasciarsi andare ad atteggiamenti distruttivi e il centrosinistra a non calcare la mano e a non utilizzare la sentenza della Cassazione come l'arma definitiva per la sconfitta di Berlusconi''.

dab/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4