martedì 24 gennaio | 04:52
pubblicato il 09/set/2011 21:07

Berlusconi: Nessuno mi può ricattare, basta strapotere giudici

"Generoso, non ballo, non fumo, non gioco. Ho solo una cosa..."

Berlusconi: Nessuno mi può ricattare, basta strapotere giudici

Roma, 9 set. (askanews) - Dal palco di 'Atreju' l'inchiesta su Tarantini e Lavitola fa capolino ma senza riferimenti espliciti. Sceso dal palco, Silvio Berlusconi si trova di fronte le domande dei giornalisti e l'autodifesa è un muro: Teme le inchieste? "No"; E' sotto ricatto? "Nessuno al mondo mi può ricattare"; l'invito alla latitanza per Lavitola? "Il mandato di cattura è successivo di sei giorni" alla telefonata intercettata. Il problema, semmai, è lo "strapotere dei giudici" che "va cancellato" con la riforma della giustizia che Berlusconi si dice certo di poter approvare entro la legislatura. L'autoassoluzione del premier era cominciata già sul palco della festa dei giovani Pdl, soprattutto su quella frase ("Me ne vado da questo Paese di merda") su cui sensibili sono i giovani di destra: "Gli umani sfoghi credo che li abbiamo tutti, abbiamo diritto di farli se parliamo con un'altra persona e se le cose che diciamo dovrebbero dalla Costituzione e dallo Stato essere ritenute inviolabili". E poi, "chi non ha mai detto ad altri che sistema di..". Tuttavia, sollecitato da Giorgia Meloni giura: "Negli sfoghi personali ti viene da dire, per come il Paese si trova ridotto per la situazione politica giudiziaria, che ti viene voglia di scappare ma certo io voglio stare qui con voi perché questo sistema voglio cambiarlo". Cambiandolo appunto attaccando i magistrati: "In questo momento lo strapotere che si è presa la magistratura che da ordine dello Stato si costituisce come potere indipendente da qualunque controllo esterno è intollerabile, è una cosa che dobbiamo combattere e cancellare". Ed è sempre per colpa dei giudici, spalleggiati dai giornali, che l'immagine pubblica rischia di essere il contrario di quella che il premier si attribuisce: "Credo di essere una persona diamantina, generosa, che ha aiutato tutti quelli che poteva aiutare", dice con un velato riferimento all'inchiesta Tarantini. Ma "se leggete i giornali e quello che si inventano i giudici di sinistra questo non appare vero, ma sono tutte invenzioni". Perchè "quando mi guardo allo specchio non ho nulla da rimproverarmi. Non ballo, non fumo, non gioco d'azzardo. Mi è rimasta una sola cosa che non considero un vizio e che spero mi rimanga per gli anni a venire...".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4