lunedì 05 dicembre | 00:17
pubblicato il 24/mar/2013 12:00

Berlusconi/ Micromega va in piazza:No a'inciucio',è ineleggibile

A Santi Apostoli a Roma anche Ingroia. Con qualche bandiera M5s

Berlusconi/ Micromega va in piazza:No a'inciucio',è ineleggibile

Roma, 24 mar. (askanews) - Silvio Berlusconi fuori dal Parlamento. E no a "un nuovo inciucio Pd-Pdl" perchè "la sinistra non può governare lui". Mentre il Cav si sta congedando dal bagno di popolo delle Libertà a piazza del Popolo fra slogan, canti, cori, sventolii di bandiere del centrodestra ritriovato, poche piazze più in là sempre a Roma è Micromega a riempie per tre quarti la piazza della vittoria 1996 dell'Ulivo di Romano Prodi, quella dei Santi Apostoli. Chiamando a raccolta a sostegno dell'appello on line promosso da molti vip che ha raccolto oltre 230 mila adesioni affinchè il Senato questa volta dichiari Silvio Berlusconi ineleggibile sulla base della legge del 1957 sulle incompatibilità dei titolari di concessioni pubbliche. Sul palco di Santi Apostoli a Roma, insieme a una riproduzione della Costituzione italiana, si alteranano nomi noti del giro di Micromega (oltre a Paolo Flores d'Arcais, ad esempio, Moni Ovadia e Andrea Rivera), cittadini qualsiasi che di Berlusconi non ne possono più e qualche politico. Primo fra tutti Antonio Ingroia che parla poco dopo Flores mentre in piazza sventolano un pò di bandiere. Diverse della Palestina e con altre di svariate forze politiche anti-berlusconiane: molte rosse, dei neocomunisti del Prc, qualcuna di Rivoluzione Civile fondata da Antonio Ingroia, un pochino di Italia dei Valori di Antonio Di Pietro e un paio anche con il simbolo del MoVimento Cinque stelle di Beppe Grillo. L'evento di Santi Apostoli è l'appuntamento clou della giornata di mobilitazione di Micromega che ha chiamato in piazza anche a Milano, Genova, Palermo e Pistoia. L'appello 'Berlusconi ineleggibile', è stato promosso insieme a Flores d'Arcais da Vittorio Cimiotta, Andrea Camilleri, Dario Fo, Margherita Hack, Franca Rame, Barbara Spinelli. Fra le adesioni di personalità più note ci sono quelle di Marco Bellocchio, Margherita Hack, Fabrizio Gifuni, Francesca Comencini, Moni Ovadia, don Vitaliano Della Sala, Andrea Rivera, Elio Germano, Curzio Maltese, Sergio Cesaratto, Giovanni Avena, don Aldo Antonelli, Giorgio Parisi, Gianni Vattimo, don Walter Fiocchi, Paolo Virzì, Natalia Aspesi, Lidia Ravera, Andrea Purgatori, Roberto Esposito, Roberta De Monticelli, Salvatore Borsellino, Furio Colombo, don Raffaele Garofalo, dom Giovanni Franzoni, Isabella Ferrari.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari