lunedì 05 dicembre | 17:36
pubblicato il 28/set/2013 12:00

Berlusconi/ Memoria: chi ha già espresso giudizi lasci Giunta

Sotto accusa in 10 tra cui Stefano, Casson, Crimi e Giarrusso

Berlusconi/ Memoria: chi ha già espresso giudizi lasci Giunta

Roma, 28 set. (askanews) - I membri della Giunta per le elezioni del Senato che hanno già espresso il proprio convincimento si dimettano "per consentire la formazione di un collegio giudicante quantomeno apparentamente imparziale". E' la richiesta che Silvio Berlusconi formula nella memoria difensiva consegnata oggi alla Giunta, di cui Tmnews è in possesso. "In via subordinata", Berlusconi chiede alla Giunta di "sospendere il giudizio e inviare gli atti alla Giunta per il Regolamento perchè si provveda a regolamentare la possibilità di astensione e ricusazione nonchè di sostituzione ai fini di un giusto processo". Nella memoria, lunga 26 pagine e articolata su 5 argomentazioni, Berlusconi elenca i 10 nomi di chi a suo giudizio dovrebbe dimettersi dalla Giunta: "I Senatori Stefano, Pezzopane, Buccarella, Casson, Crimi, Cucca, Fucksia, Giarrusso, Pagliari e Moscardelli". Non una ricusazione, dunque, perchè "allo stato attuale non vi è una previsione regolamentare che possa consentire all'interessato di far valere le proprie ragioni per ottenere che la Giunta sia composta da membri imparziali, o che quantomeno non abbiano già pubblicamente appalesato il proprio giudizio". Una situazione cui per Berlusconi "si può ovviare soltanto o con le dimissioni dei componenti della Giunta che abbiano già manifestato il proprio pensiero, o, ove ciò non dovesse accadere, con il ricorso alla Giunta per il Regolamento del Senato perchè provveda a modificare le relative norme che non consentono oggettivamente un giusto processo". Perchè per il Cavaliere la natura giurisdizionale della Giunta è fuori discussione, e dunque "l'articolo 111 della Costituzione", quello appunto sul giusto processo, "non può non trovare applicazione nel caso di specie".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari