domenica 26 febbraio | 11:55
pubblicato il 28/feb/2013 12:57

Berlusconi: Mantovani (Pdl), le Procure offendono intelligenza italiani

(ASCA) - Milano, 28 feb - ''La notizia di nuove indagini nei confronti di Silvio Berlusconi da parte di alcune procure, peraltro su vicende davvero assurde, rappresenta una vera e propria offesa all'intelligenza degli italiani''. Cosi' Mario Mantovani, coordinatore regionale lombardo del Popolo della Liberta', interviene sull'inchiesta avviata dalla Procura di Napoli nei confronti di Silvio Berlusconi, indagato con l'ipotesi di corruzione per la compravendita del senatore De Gregorio, passato nel 2006 dall'Idv al Pdl.

Per Mantovani, ''il popolo nelle elezioni di domenica e lunedi' ha infatti bocciato il giustizialismo politico, mandando a casa i vari giacobini che da quasi vent'anni urlavano nelle piazze e sui giornali. Ora evidentemente il Parlamento dovra' intervenire per evitare il ripetersi di tali storture, cosi' da tutelare l'onorabilita' della stragrande maggioranza dei giudici''.

com-fcz/sam/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech