giovedì 19 gennaio | 16:18
pubblicato il 25/nov/2013 17:46

Berlusconi: Leva (Pd), revisione non e' 4* grado, avanti con decadenza

(ASCA) - Roma, 25 nov - ''Le verita' processuali si costruiscono in tribunale e non attraverso i mass media ne tanto meno in conferenze stampa a reti unificate. La revisione di una sentenza e' un mezzo di impugnazione straordinaria prevista dal codice di procedura penale. Non e' un quarto grado e non ha effetti sospensivi. Pertanto in presenza di una sentenza di condanna per frode fiscale passata in giudicato, la politica non puo' che assumersi le sue responsabilita' applicando la legge Severino. Allo stesso modo i mezzi di informazioni dovrebbero assumersi la responsabilita' di evitare la possibilita' di soliloqui e di ricordare sempre i fatti''. Lo afferma Danilo Leva, responsabile Giustizia del Pd.

com-ceg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, molti batteri presenti nel neonato vengono dalla madre
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Immunoterapia, un libro sulla quarta arma contro il cancro
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale