lunedì 05 dicembre | 17:35
pubblicato il 23/nov/2013 12:00

Berlusconi: Letta? Se decado non lavoro con chi mi uccide

Ex premier: noi in buona fede, da Pd tatticismo spietato

Berlusconi: Letta? Se decado non lavoro con chi mi uccide

Roma, 17 nov. (askanews) - "Non posso certo stare lì a lavorare con chi vuole uccidermi", tanto più che i partner del governo delle larghe intese (principalmente il pd) "manifestano un'avversione e quasi un odio nei confronti di chi si è offerto per una trattativa con grande senso di responsabilità". Lo afferma Silvio Berlusconi in una lunga intervista con il 'mattino'. Le larghe intese "sono un'esperienza nella quale abbiamo dato molto e non abbiamo ricevuto in cambio nulla", "abbiamo atteso i valzer di bersani che hanno fatto perdere tempo prezioso", ma "da subito è stata una partita della buona fede contro il tatticismo più spietato" conclude.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari