venerdì 20 gennaio | 01:15
pubblicato il 23/lug/2011 15:55

Berlusconi: La Lega ha problemi. Ma Bossi: Le cose vanno bene

Premier resta ottimista: "Non succede niente, Governo va avanti"

Berlusconi: La Lega ha problemi. Ma Bossi: Le cose vanno bene

Roma, 23 lug. (askanews) - Ci sono problemi, no va tutto bene. Silvio Berlusconi e Umberto Bossi parlano linguaggi diversi in queste ore, i due alleati descrivono in maniera opposta lo stato della maggioranza e confermano, in questo modo, che il sì all'arresto di Alfonso Papa ha allargato la crepa che si era aperta tra Lega e Pdl dopo le amministrative. Berlusconi, stamattina, ha ammesso che la Lega ha "problemi", anche se poi ancora una volta ha voluto assicurare che il governo va avanti e farà le riforme. Lasciando la sua residenza romana di palazzo Grazioli, il premier ha spiegato: "Io non ho nessun problema, sono loro ad avere un problema...". Nulla però, sulla telefonata con Bossi che ci sarebbe stata ieri: "Vi inventate tutto", ha detto. La replica di Bossi arriva poco dopo, anche se in due tempi: dapprima, ai giornalisti che gli chiedevano se fosse tutto a posto con Berlusconi, ha risposto "chiedetelo a lui"; poi, ha minimizzato: con Berlusconi la telefonata c'è stata ieri, "non abbiamo problemi", anzi "le cose vanno bene, di bene in meglio. Si sapeva che su una cosa come Papa (la richiesta d'arresto per il deputato coinvolto nell'inchiesta sulla P4, ndr) la Lega aveva difficoltà, ma non è un esempio da tenere in considerazione". E in ogni caso, secondo Berlusconi il governo tiene: "Non succede niente, il governo va avanti più forte di prima: abbiamo venti mesi di lavoro per approvare le riforme che prima, con la presenza nel nostro movimento di persone che non erano d'accordo, non potevamo fare". E il premier non crede nemmeno ad un passaggio di testimone alla guida della Lega: "Ripeto ciò che ha detto qualcuno di loro: Bossi è la Lega e la Lega è Bossi". A buttare acqua sul fuoco ci ha pensato anche il ministro leghista Roberto Calderoli: visto che "non abbiamo mai litigato, non c'è bisogno" di fare pace, ha detto a margine dell'inaugurazione degli uffici di alcuni ministeri presso la Villa Reale di Monza. E a chi gli ha chiesto se il premier "mangerà il panettone", Calderoli ha replicato: "Pure la colomba...".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale