mercoledì 07 dicembre | 21:48
pubblicato il 01/set/2011 11:14

Berlusconi/ Inchiesta su estorsione, Lavitola irreperibile

I coniugi Tarantini trasferiti in carcere a Napoli

Berlusconi/ Inchiesta su estorsione, Lavitola irreperibile

Napoli, 1 set. (askanews) - E' attualmente irreperibile Valter Lavitola, direttore ed editore del quotidiano "Avanti!", ricercato dalla Digos nell'ambito dell'inchiesta sulla presunta estorsione al premier, Silvio Berlusconi, che questa mattina ha portato in manette i coniugi Giampaolo Tarantini e Angela Devenuto, arrestati all'alba nella loro casa romana in una traversa di via Veneto. Lavitola viaggerebbe spesso all'estero e al momento non è stato possibile notificargli il provvedimento. I coniugi Tarantini, invece, saranno trasferiti in queste ore a Napoli per essere a disposizione dell'autorità giudiziaria competente. L'imprenditore sarà recluso nel carcere di Poggioreale e la moglie in quello femminile di Pozzuoli. L'inchiesta, coordinata dai pm Henry John Woodcock, Francesco Curcio e Vincenzo Piscitelli del pool guidato dall'aggiunto Francesco Greco, mira a fare luce su una presunta estorsione ai danni del premier consistita nel versamento di 500mila euro, e su altri episodi. In una nota della Procura di Napoli si fa riferimento a "gravi e consistenti indizi in ordine alla ripetuta dazione, con modalità dissimulate o comunque non trasparenti, e con l'intervento e la mediazione del Lavitola, da parte dell'onorevole Silvio Berlusconi e a favore dei coniugi Tarantini di somme di denaro contante e altri benefici di carattere economico". Nell'inchiesta si fa riferimento, tra l'altro, al pagamento di spese legali, di un canone di affitto di una casa, e a incarichi di lavoro. Secondo l'accusa, Lavitola avrebbe stabilito con l'imprenditore barese "le iniziative processuali più idonee per costringere Berlusconi al pagamento di ulteriori somme". Le indagini sono confluite con quelle parallele "aventi ad oggetto lo stesso Lavitola e altri soggetti nell'ambito del procedimento a carico di Alfonso Papa, Luigi Bisignani e altri". Sono in corso perquisizioni a Roma, in casa e negli uffici dei tre indagati e di altri soggetti.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Pisapia: pronto a unire sinistra fuori da Pd, dialogo con Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni