martedì 17 gennaio | 18:35
pubblicato il 29/set/2011 19:43

Berlusconi/ Inchiesta escort: Laudati si asterrà dalle indagini

Il procuratore di Bari rinuncia al fascicolo sul premier

Berlusconi/ Inchiesta escort: Laudati si asterrà dalle indagini

BARI, 29 set. (askanews) - Il procuratore di Bari, Antonio Laudati, ha formalizzato, con una lettera al procuratore generale Antonio Pizzi, l'astensione dall'inchiesta escort che il Tribunale del riesame di Napoli ha deciso di trasferire a Bari per competenza territoriale. Per evitare conflitti il procuratore Laudati, indagato a Lecce per abuso di ufficio, non si occuperà del fascicolo. Al suo posto lo farà uno degli aggiunti, probabilmente il sostituto Anna Maria Tosto. Una volta arrivato il fascicolo, i pm baresi dovranno decidere se iscrivere il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Anche la Procura di Roma ha deciso di inviare gli atti dell'inchiesta sul caso escort alla magistratura barese. La decisione sarebbe legata alla necessità di definire la posizione di Valter Lavitola, il giornalista latitante nei confronti del quale pende un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dai pm napoletani e che rischia di decadere se non rinnovata entro 20 giorni a partire dal deposito delle motivazioni del Riesame di Napoli. La Procura di Bari aspetta di leggere ufficialmente gli atti. Ma ha già deciso - in una serie di incontri avuti nei giorni scorsi - di dichiararsi competente. Ed eventualmente dovranno decidere anche se emettere una nuova ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Lavitola. Intanto il procuratore di Lecce, Cataldo Motta, in merito alla posizione di Laudati e alla competenza dell'inchiesta tra le diverse Procure che si sono interessate del caso, ritiene che "non vi sia alcuna connessione" tra l'indagine istruita a Napoli sui presunti soldi che Berlusconi ha elargito a Tarantini e l'inchiesta in corso nel capoluogo salentino sul procuratore di Bari. Il procuratore fa anche notare che "non spetta al pubblico ministero, in questa fase, stabilire la competenza ad indagare, perchè vi sono già provvedimenti di magistrati giudicanti, che sono gli unici titolati a pronunciarsi sulla competenza dei pubblici ministeri".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa