venerdì 09 dicembre | 17:16
pubblicato il 27/giu/2013 12:00

Berlusconi/ Idv parte civile su compravendita, Di Pietro no

Ok anche a Codacons. Stralcio per De Gregorio,avanti su Lavitola

Berlusconi/ Idv parte civile su compravendita, Di Pietro no

Napoli, 27 giu. (askanews) - Italia dei valori e Codacons sono state ammesse come parti civili al procedimento a carico dell'ex premier Berlusconi, dell'ex senatore De Gregorio e di Lavitola. Respinta invece la richiesta di Antonio Di Pietro che pure aveva chiesto di poter essere ammesso come parte civile sostenendo di aver subìto danni di immagine. Sulla sua richiesta, i pm avevano espresso parere sfavorevole. La decisione è del giudice Primavera del tribunale di Napoli che sovrintende l'udienza preliminare nata dall'inchiesta sulla presunta compravendita di senatori. Stralciata la posizione di Sergio De Gregorio che, assistito dall'avvocato Carlo Fabbozzo, ha depositato una richiesta di patteggiamento a un anno e otto mesi con la pena sospesa: il rinvio è per il 19 luglio. Intanto l'udienza prosegue per Lavitola, che è presente in aula, e per Berlusconi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina