lunedì 20 febbraio | 21:07
pubblicato il 03/set/2013 12:00

Berlusconi/ Grasso a Pdl: Impossibile sostituire membri Giunta

Rgeolamento non consente rimozioni d'ufficio salvo casi specifici

Berlusconi/ Grasso a Pdl: Impossibile sostituire membri Giunta

Roma, 3 set. (askanews) - La sostituzione dei membri della Giunta elezioni del Senato chiamati a pronunciarsi sulla decadenza di Silvio Berlusconi non potranno essere sostituiti d'ufficio dal presidente del Senato per il solo fatto di aver già espresso la loro opinione, come ha chiesto il Pdl perchè il Regolamento non lo prevede. Parola del presidente del Senato Pietro Grasso. "Il Presidente del Senato - ha affermato Grasso, a seguito delle pressioni dal Pdl formalizzate dal presidente dei senatori Renato Schifani- ha il potere di rinnovare i componenti della Giunta per le elezioni solo in determinati casi, disciplinati dall'Art. 19 del regolamento del Senato, tra i quali certamente non rientra l'espressione di opinioni sulle questioni sottoposte alla valutazione della Giunta e che, nel caso specifico, sono emerse da esponenti di tutte le forze politiche".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Pd, Rossi: nasceranno nuovi gruppi parlamentari pro governo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia